Ti posso aiutare nei seguenti ambiti

  • TERAPIA INDIVIDUALE

    Il modello terapeutico che utilizzo è così riassunto:

    ​"Per la sua inclinazione alla sperimentazione [...] e per l’importanza attribuita all’apprendimento, la terapia eriksoniana si avvicina alle terapie comportamentali. Per il suo orientamento sulle qualità del trattamento dell’informazione (differenti fra conscio e inconscio) essa evoca le terapie cognitive. Per il suo lavoro sulle associazioni mentali, i simboli inconsci e per l’attenzione all’economia psichica, si situa nella corrente psicanalitica. Infine per il suo interesse volto più alla crescita della persona che alle sue deficienze, può essere considerata una terapia umanistica".
    D. Megglé, Psicoterapie brevi, Red

  • TERAPIA DI COPPIA

    La relazione che si instaura tra due persone è un complesso connubio di reazioni chimiche e percezioni soggettive estremamente intense. Per comprendere l'altro e farlo sentire compreso, si possono allenare e sviluppare due aspetti: l'empatia, termine con cui si intende la capacità di “mettersi nei panni” di un'altra persona; le regole della comunicazione verbale e non verbale, che sono fondamentali per non incorrere in incomprensioni.

  • ANSIA

    L'ansia può essere gestita e depotenziata attraverso moltissime metodologie, non solo con i farmaci. L'ansia può essere scomposta nelle sue parti, le quali possono essere analizzate e riassemblate in modo più funzionale. Gli approcci possono essere due: uno più tecnico, di stampo cognitivo-comportamentale ed uno più dolce ma altrettanto efficace, un balsamo lenitivo, consistente nell'ampliamento delle opzioni pensabili riguardo ai problemi in essere.

  • DEPRESSIONE

    Il momento in cui ti accorgi del profumo dell'aria con l'arrivo della bella stagione; quello in cui riassapori un gusto lontano di cui da molto tempo non ti accorgevi più; i colori che si fanno più brillanti, diradando quel velo di grigiore di cui tutto si era ammantato; la frescura frizzante, preludio del periodo invernale. Questi e molti altri sono i segnali trasmessi dai sensi che ci comunicano l'uscita dalla depressione.

  • STRESS

    Secondo il principio della rana bollita di N. Chomsky, se una rana viene buttata in un pentolone di acqua bollente essa balzerà immediatemente fuori, mentre se viene messa nell'acqua portata ad ebollizione piano piano, si ritroverà morta bollita. Molte volte lo stress procede nello stesso modo: accumuliamo piccole dosi di dolore, piccole frustrazioni, che magari sul momento non crediamo neppure importanti o deleterie ma che a lungo andare possono sfociare in frustrazioni, depressioni e sostanzialmente all’infelicità.

  • INSONNIA

    "Di frequente, l’errore sta in noi, nel modo con cui ci mettiamo in relazione con noi stessi, perchè il sonno è l’ultimo atto di tutta una serie di atti, che iniziano fin dal primo mattino, se tutto quello che facciamo, durante il giorno, non è in sintonia con noi stessi e non è accettato nel nostro inconscio, quando saremo in una situazione mentale in cui l'inconscio è prevalente, come prima di addormentarci alla sera, emergeranno tutte le nostre contraddizioni..."

    M. H. Erickson

  • DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO

    Un pensiero è solo un pensiero, non è la realtà. Attraverso la modificazione di alcuni processi di pensiero automatici e disfunzionali, è possibile apprendere sia il controllo dei pensieri, sia il modo per preoccuparsi meno di essi, cosicchè divenga più facile gestirli e, infine, estinguerli. Esempi di pensieri automatici e disfunzionali: l'eccessivo senso di responsabilità, l'eccessiva importanza attribuita ai pensieri, la sovrastima della possibilità di controllare i propri pensieri, la sovrastima della pericolosità dell’ansia.

  • DISTURBO DA TIC

    L'Habit Reversal Training è il protocollo evidence based maggiormente utilizzato per la terapia del Disturbo da Tic e della Sindrome di Tourette. Si tratta di un trattamento comportamentale, ampiamente studiato e validato dalla letteratura e dalle ricerche scientifiche, applicabile a molti pazienti, a prescindere dall’età, dall’intensità del disturbo, dalla pervasività e dal grado di compromissione generale.

  • ATTACCO DI PANICO

    ... e se l'attacco di panico avesse una funzione all'interno dell'omeostasi personale? Se fosse un sintomo utile che il nostro corpo ci invia per avvertirci che c'è qualcosa da cambiare nella nostra vita o nel nostro modo di pensare? Un punto di vista è solo la vista da un punto e la buona notizia è che noi possiamo spostarci da un punto ad un altro per trovare nuove soluzioni a vecchi problemi.

  • DISTURBI PSICOSOMATICI

    Una forte conferma scientifica, mediata dagli studi di Psiconeuroendocrinoimmunologia (PNEI), prova chiaramente come le basi corporee influenzano la psiche ma anche come i pensieri e le emozioni influenzano il corpo, il sistema immunitario, il sistema endocrino e nervoso, base di tutte patologie psichiatriche e psicologiche.

  • DISTURBO

    DA SOSTANZE

    E DA GIOCO

    Alcol, droghe o gioco d'azzardo hanno preso il controllo della tua vita. I protocolli terapeutici altamente standardizzati di trattamento non risultano efficaci. La costruzione di un trattamento a partire dalle tue esigenze personali, confezionato come fosse un vestito su misura, può essere la soluzione. 

  • DIPENDENZA

    DA FUMO

    Dire addio alle sigarette è posibile con l'Ipnosi. Bastano poche sedute e in otto casi su dieci il fumatore riesce a smettere o a ridurre drasticamente. L'Ipnosi riesce ad andare oltre la mente critica e a parlare con l'inconscio: lo si riprogramma e si inducono nuovi comportamenti.

  • TRAUMI

    Risultati di molti studi su persone traumatizzate hanno mostrato che i pazienti trattati con l’ipnosi ottenevano risultati migliori in diverse aree come la qualità del sonno, la capacità di concentrazione ed il livello di sonnolenza provato durante il giorno. Inoltre, si è osservato come queste persone mostrassero dei miglioramenti anche in aree come la frequenza e l’invasività dei sintomi post-traumatici (tra cui flashbacks, pensieri intrusivi, comportamenti di evitamento) ed il manifestarsi di sintomatologia depressiva, spesso compresente in questi quadri.

  • GESTIONE DELLA RABBIA

    Ti capita di fare del male fisico agli altri o di ferirli dal punto di vista emotivo? Ti capita di perdere delle amicizie per colpa della tua rabbia? Ti capita di pentirti di come tratti la gente quando sei vittima di un accesso di rabbia? In questo caso, le conseguenze sono troppo onerose: hai un problema e la terapia ti può aiutare. Sperimentare frequenti attacchi di collera può essere dannoso per la salute: tra le conseguenze negative, si osserva ad esempio un aumento del rischio di malattie cardiache, soprattutto fra gli uomini.

  • CEFALEA ED EMICRANIA

    Ogni anno quasi il 50% della popolazione soffrirà di mal di testa almeno una volta, causato, per lo più, dalla prolungata contrazione dei muscoli del collo e delle spalle dovuta allo stress. L’ipnosi è ormai riconosciuta come una tecnica efficace per la riduzione di diversi tipi di dolore, incluso il mal di testa. Strada economica sia in termini di tempo sia di spesa, senza effetti collaterali, la Psicoterapia Ipnotica promuove l’autonomia del soggetto e gli fornisce strumenti con i quali intervenire anche in altri ambiti della propria vita per migliorare il proprio benessere e la sicurezza in se stesso.

  • Black Icon LinkedIn
  • Black Facebook Icon

2020 di Elena Franzot.